2004 - Fonadazione Museo G. Mazzotti 1903; pensare arte, parlare d'arte, fare arte - Fondazione Museo Giuseppe Mazzotti 1903 Albisola

Search
Vai ai contenuti

Menu principale:

2004 - Fonadazione Museo G. Mazzotti 1903; pensare arte, parlare d'arte, fare arte

IL TORNIO notiziario culturale della ceramica
il Tornio Notiziaruio Culturale della Ceramica

  FONDAZIONE MUSEO GIUSEPPE MAZZOTTI 1903
   Pensare arte, parlare d'arte, fare arte nell'estate 2004

   di Silvia Campese



   Nella foto, da sinistra Philippe Daverio, Bruna Magi e Tullio Mazzotti

    
   Se i sentimenti di meraviglia e stupore erano il fine del giardino barocco, dove arte e natura si intrecciavano in un magico e sensuale gioco di alternanze, nel Giardino Museo Giuseppe Mazzotti 1903 l’arte e la storia sembrano armonizzarsi con il verde e gli alberi, infondendo una quiete innata nel visitatore. Quiete ideale per pensare arte, parlare d’arte, fare arte.
   Così, come in un happening senza barriera divisoria tra pubblico e artisti, o semplicemente come in un salotto tra amici, si è svolto il 3 agosto scorso l’incontro col critico d’arte Philippe Daverio, organizzato dalla Fondazione Mazzotti nell’ambito della quarta “Serata d’Arte per Albisola”. Un evento particolare e intenso in tanti sensi. Prima di tutto per i contenuti. Bruna Magi ha saputo stimolare l’ospite, coinvolgendo il pubblico e invitandolo a interagire, toccando vari argomenti: l’arte, la ceramica, le nuove concezioni espositive e museali con confronti tra le realtà albisolesi e altre situazioni italiane e con particolari riferimenti al Museo Pecci di Prato.
   Un incontro a cui hanno partecipato attivamente Tullio Mazzotti, Roberto Giannotti e i membri della Fondazione, ma - ecco l’altra grande ricchezza della serata - un ampio numero di persone non soltanto costituite da addetti ai lavori. Il Giardino Museo Giuseppe Mazzotti 1903 si è così aperto alla gente: agli esperti d’arte in primis, ma anche e soprattutto agli amanti della cultura e della ceramica, interessati a capire, ragionare, confrontarsi, scontrarsi per generare una nuova sintesi sulla concezione del linguaggio artistico contemporaneo, basato su un solido legame con la storia e il passato.
   Con Daverio si è raggiunto un altro obiettivo: non soltanto Albisola ha conosciuto il famoso critico d’arte, ma Daverio stesso ha conosciuto Albisola. Uno scambio reciproco da cui potranno nascere legami e idee nuove che permetteranno di far conoscere ulteriormente nel mondo dell’arte le fabbriche, le gallerie d’arte, i musei e gli eventi albisolesi.
   Ma la Fondazione Giuseppe Mazzotti 1903 lavora per “costruire” il futuro artistico proprio e della propria città ripensando, analizzando, studiando e capendo la storia, il passato, inteso come percorso individuale e collettivo. In questo senso grande rilievo ha assunto un’altra serata estiva nel Giardino che ospita il grande coccodrillo di Lucio Fontana: la presentazione del secondo tomo della monografia dedicata ai cento anno di attività della Fabbrica, dal titolo “Immagini di Ceramica”.
   Il volume, (il primo è stato presentato nel 2003, anno del centenario), curato da Antonella Marotta e Riccardo Zelatore, analizza la produzione ceramica dell’azienda, in parallelo ad una ricerca sull’evoluzione del prodotto e del mercato, partendo dalla documentazione di un patrimonio artigianale unico in Italia nel campo della ceramica con calchi, disegni preparatori, bozzetti e campionature. Un’opera rivolta agli artisti e agli artigiani albisolesi e savonesi, ma anche ai pubblici amministratori e agli studiosi di economia affinché riflettano su un importante pezzo di storia che, attraverso il rinnovamento dell’arte, sa ancora oggi trovare il linguaggio giusto per parlare e fare ceramica.
   Ha chiuso l’elenco degli eventi estivi del Giardino Museo, l’esposizione personale di Riccardo Giaraudo, segnalato dalla giuria della quarta Rassegna Nazionale “Albisola Città d’Arte e Ceramica” organizzata dal Circolo Nicolò Poggi, nel giugno 2004, nel Museo Civico D’Arte Contemporanea di Albisola.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu